Progetti

Eccellenza e sperimentazione continua

 

Dal 2009 l’Ufficio Progetti lavora con le Istituzioni europee e italiane, insieme a Enti di ricerca, Università e altri partner di complementare importanza per definire e sviluppare nuovi servizi e strumenti tecnologici nell’ambito della programmazione UE per la ricerca e innovazione, in linea con il nuovo Work Programme Horizon 2020.

In tal proposito, Bioresult dispone di un laboratorio interno di ricerca accreditato al MIUR e iscritto all’anagrafe della ricerca.

Bioresult ha inizialmente partecipato attivamente e con successo ai progetti nazionali ed europei nel campo delle Scienze della Vita volti allo sviluppo di soluzioni integrate e sempre all’avanguardia per migliorare il livello di autonomia, di inclusione sociale per le persone fragili per specializzarsi sempre di più negli aspetti della Bioeconomy.

I progetti in cui Bioresult è protagonista:



AAL-HOST

AAL-HOST

Smart technologies for self service to seniors in social housing

Inizio: 01/05/2011 - Conclusione: 30/04/2014
Ente erogatore: Ministero Istruzione, università e ricerca – CEE

Il progetto ha permesso di sviluppare un'infrastruttura digitale di alloggi sociali e un gateway per i loro servizi. La società attuale, altamente tecnologica, permette di gestire i servizi on line in modalità self-service, ma le competenze complesse necessarie per beneficiare del quadro tecnologico attuale, tendono ad escludere un numero crescente di persone anziane. Essi non hanno una consapevolezza sufficiente ad identificare e utilizzare le tecnologie adeguate. Questo limite può impedire agli anziani di sfruttare al massimo l'indipendenza nel resto degli usi della società. In questo contesto, l'edilizia sociale costituisce il dominio di applicazione per offrire condizioni abitative adeguate alle persone con bisogni speciali permettendo loro di accedere ai servizi self-service autonomamente con interfacce e soluzioni pensate proprio per loro.

AL.TR.U.I.S.M.

AL.TR.U.I.S.M.

Alzheimer patient’s home rehabilitation by Virtual Personal Trainer – base Unique Information System Monitoring

Inizio: 23/07/2012 - Conclusione: 22/03/2014
Ente erogatore: Regione Puglia

Il progetto ha sviluppato un sistema di riabilitazione remota tramite la realizzazione di un Virtual Personal Trainer, un terapista virtuale personalizzato che possa essere in grado di controllare il paziente durante la riabilitazione e consentire una valutazione da remoto dei progressi fatti con gli esercizi. Una ulteriore innovazione è stata la possibilità di mantenere uno storico degli esercizi svolti e della loro valutazione e la possibilità di ottenere trend delle performance e la visione dell’esecuzione. Il paziente ha avuto a disposizione un kit formato da: un set-top box ben collegato alla tv con accesso a internet; una telecamere in grado di effettuare un riconoscimento delle gesture; un dispositivo elettronico in grado di rilevare parametri biomedici. Il medico ha avuto, inoltre, la possibilità di collegarsi al sistema in tempo reale, comunicare con il paziente tramite funzioni di videofonia o vedere in streaming, a posteriori, dei singoli esercizi svolti e del valore dei parametri rilevati.

SWEET MOBILITY

SWEET MOBILITY

System to promote walking for Ederly Empowering tourism and improve mobility

Inizio: 28/12/2012 - Conclusione: 27/03/2015
Ente erogatore: Regione Toscana

Il progetto System to promote Walking for Elderly Empowering Tourism and improve Mobility (SWEET MOBILITY) ha come obiettivo quello di incentivare la mobilità nelle persone anziane e con disabilità, andando a rimuovere gli ostacoli fisici e psicologici che tipicamente impediscono loro di concedersi una vacanza in luoghi non famigliari, grazie all’ausilio di strumenti tecnologici in grado di guidarli in sicurezza nelle loro passeggiate. Con il sistema Sweet-mobility, l’anziano avrà a disposizione un dispositivo mobile (smartphone) equipaggiato con una applicazione software specifica, dotata di una interfaccia semplice ed intuitiva realizzata appositamente per poter essere utilizzata con facilità. Tale dispositivo consentirà di guidare in sicurezza l’anziano nel percorso prescelto, segnalandogli i tratti con maggiore difficoltà, la presenza di dislivelli o di barriere architettoniche, di aree di sosta, di luoghi di particolare pregio paesaggistico, e consentirà di segnalare anche a distanza eventuali situazioni di pericolo. Attraverso dispositivi sensorizzati che l’anziano potrà indossare (polsiera, cintura, cerotto) il sistema consentirà di monitorare alcuni parametri vitali (come la frequenza cardiaca, il livello di respirazione, ecc.) in base ai quali la piattaforma Sweet-Mobility potrà determinare specifici suggerimenti all’utente stesso, oppure inviare messaggi di alert al server remoto.

IHCS

IHCS

Innovative Health Care System

Inizio: 21/08/2013 - Conclusione: 20/08/2014
Ente erogatore: Regione Puglia (in ambito di living labs)

Il progetto consiste nella realizzazione, sperimentazione ed integrazione di un sistema di telemedicina per il monitoraggio e la riabilitazione domiciliare di soggetti deboli  affetti da disturbi cognitivi o da patologie cronico degenerative e neurodegenerative rare. Il sistema realizzato è composto da una piattaforma di acquisizione ed elaborazione di segnali audio-video, che consente di erogare servizi innovativi quali la teleassistenza socio-terapeutica, la fruizione di attività riabilitative, effettuare diagnosi per valutare il decorso di patologie rare tramite la rilevazione del movimento oculare e il test del finger tapping, monitorare il dolore percepito.
Ogni elemento descritto è stato integrato nella piattaforma modulare e customizzato attraverso specifiche fasi di co-progettazione, sulla base degli “User needs”, che hanno costituito il punto di partenza delle attività di progetto.
Le diagnosi effettuate a domicilio vengono trasmesse ad un centro servizi specializzato in teleassistenza che avvia la segnalazione repentina al verificarsi di stati di allarme e assicura l’archiviazione protetta delle informazioni attraverso una piattaforma cloud-based, in grado di garantire servizi di sicurezza avanzata, disaster recovery e la condivisione delle informazioni secondo vari livelli di accesso.

AGRIPOINTER

AGRIPOINTER

Sistema integrato per la condizione e valorizzazione della tipicità della produzione agricola

Inizio: 21/08/2013 - Conclusione: 20/08/2014
Ente erogatore: Regione Puglia (in ambito di living labs)

Il progetto AGRIPOINTER ha permesso la rivalutazione della produzione agricola pugliese, fornendo ai piccoli imprenditori un’ assistenza tecnica, attraverso la piattaforma integrata Omniafarm, avvalendosi della stretta sinergia tra agronomi, tecnologi alimentari ed agricoltori. Grazie alla piattaforma è stato possibile definire la struttura completa dell’azienda, individuandone i vari corpi aziendali, gli appezzamenti, le colture, le varietà, le risorse aziendali consentendo agli imprenditori l’inserimento di informazioni riguardanti la propria azienda, come la gestione del magazzino, l’impiego della manodopera, l’utilizzo di prodotti chimici secondo la normativa, la rilevazione dei dati economici, ecc. Il progetto, inoltre, ha offerto la possibilità di inserimento della produzione agricola all’interno del portale e-commerce Solotipico per  favorirne la diffusione e la vendita a livello nazionale e non più solo locale.

GEOPOINTER

GEOPOINTER

Sistema integrato per la georeferenziazione tracking e conduzione della produzione agricola

Inizio: 04/06/2014 - Conclusione: 03/06/2015
Ente erogatore: Regione Puglia (living Labs Smart Puglia 2020)

Col presente progetto si vuole realizzare una piattaforma integrata, operante in modalità cloud computing, utilizzabile attraverso internet su molteplici dispositivi (PC, tablet, SmartPhone) nel modello SaaS – Software as a Service, in grado di supportare i tecnici agronomici nel monitoraggio dello stato produttivo degli appezzamenti e nel fornire un servizio di consiglio per una corretta conduzione agricola aziendale. Il sistema consentirà di effettuare una precisa geo localizzazione dei terreni agricoli, su cui possono essere impiegati diversi metodi di produzione, sia operando da remoto su immagini cartografiche sia direttamente in loco con dispositivi dotati di ricevitore GPS.
Si prevede di realizzare un quaderno di campagna centralizzato che possa consentire la gestione da parte di un singolo tecnico di molteplici aziende, strutturate su più sedi sul territorio, e consentire a diversi tecnici di poter operare congiuntamente in modalità collaborativa all’interno di una stessa azienda.
Il sistema sarà accessibile sia alle singole imprese che ai tecnici e tramite un sistema DSS (Decision Support System) ed un sistema di reporting con elementi di business intelligence consentirà un miglior controllo delle variabili produttive per supportare l’agronomo nello svolgere nella modalità più efficiente ed efficace la propria attività.
Si procederà inoltre alla realizzazione di schede nutrizionali per la valorizzazione di produzioni selezionate di elevata qualità, volte a metterne in luce le particolari qualità nutritive ed alimentari ed a promuoverne la diffusione sul canale Solotipico.

INNO-FOOD

INNO-FOOD

Sistema Integrato per la gestione avanzata della filiera produttiva e di vendita su canali innovativi

Inizio: 01/12/2014 - Conclusione: 31/12/2015
Ente erogatore: Regione Emilia Romagna

 

Il principale obiettivo che si prefigge Bioresult con il presente progetto è quello di ampliare il raggio d’azione ed il ramo di SOLOTIPICO, ramo d’azienda che funge da canale di selezione, valorizzazione e commercializzazione di prodotti facenti parte della più ampia e rinomata tradizione eno-gastromica del territorio nazionale. Questo verrà fatto sia aumentando il numero di aziende fornitrici che decidono di utilizzare tale canale per promuovere i propri prodotti, frutto di metodi di lavorazione legati alla tradizione e tramandati, che raggiungendo il più ampio numero di clienti possibile. Si intende pertanto dotare l’azienda agricola fornitrice della possibilità di valorizzare e dare maggiore visibilità alle produzioni tipiche e di qualità che, con il solo uso delle proprie risorse e dei propri mezzi, non riuscirebbe ad ottenere.

Per far fronte a tale obiettivo, Bioresult per mezzo del presente progetto si prefigge principalmente l’implementazione di tre macro-azioni propedeutiche:

1)     espandere ed integrare l’e-commerce con delle modalità innovative di distribuzione del prodotto attraverso ue partnership con aziende leader operanti nel settore dei “cofanetti tematici e buoni regalo;

2)     promuovere e diffondere presso le aziende agricole ed agroalimentari l’utilizzo delle proprie soluzioni:

OMNIAFARM, sistema integrato che, consente agli operatori dell’azienda agricola moderna di coordinare in modo completo ed efficiente i diversi aspetti legati alla produzione

OMNIATRACE, sistema hardware/software altamente innovativo ideato per la gestione della rintracciabilità per ogni filiera agroalimentare.

3)     ricorrere all’utilizzo dei principali social-network per diffondere e valorizzare in modo maggiormente capillare il prodotto nel mercato target. Si intende ottenere ciò anche attraverso la realizzazione di una “community” online che consentirà di proporre offerte e novità, profilate sulla base delle esigenze dei clienti, delle loro preferenze e del territorio.

M.I.S.S.

M.I.S.S.

Masseria di inclusione sociale sanitaria educativa

Inizio: 19/11/2015 - Conclusione: 18/11/2017
Ente erogatore: Regione Puglia (Cluster Tecnologici Regionali 2014)

In una società sempre più tecnologica e virtuale pochi pensano che gli uomini del XXI Secolo per raggiungere un maggior benessere fisico e psicologico abbiano bisogno di un rapporto più stretto con la natura. È invece ciò che emerge, da studi compiuti negli ultimi 15 anni. In particolare, l'azione terapeutica svolta dall’ortoterapia si è rivelata importante nei confronti di malati e diversamente abili ed  è considerata difatti una "nuova" terapia alternativa, capace di migliorare lo stato di salute degli individui, sia da un punto di vista prettamente fisico che psicologico. Inoltre la ripetitività delle mansioni si adatta alla cura di alcune patologie come l’autismo.  Il nuovo progetto che vede coinvolta Bioresult, il progetto “MISS” ,consiste in una ricerca ambientata presso la Masseria Sociale inserita all’interno del complesso ospedaliero di Cerignola (FG) che prevede l’introduzione di sistemi informatici e tecnologici a supporto delle terapie classiche di educazione e riabilitazione e complementari (ortoterapia - orto di aiuto, pet  therapy - IAA, arti terapie), con l’obiettivo di migliorare la vita degli utenti della masseria e dei loro familiari. Il progetto mira dunque a formalizzare una modalità operativa per la gestione delle terapie svolte in masseria tramite il supporto della tecnologia. Lo svolgimento delle diverse attività educative\riabilitative che si intendono sviluppare all’interno della masseria verranno disciplinate tramite la definizione di specifici protocolli gestiti da un sistema informativo al fine di regolarne i servizi erogati, integrando le attività tipiche del comparto agricolo (orto, cura degli animali etc) con gli interventi personalizzati del sistema socio-sanitario. Il sistema informativo permetterà da un lato di monitorare l’utente e il suo percorso educativo/riabilitativo, dall’altro di comparare i risultati attesi da ogni specifico percorso con quelli realizzati dai differenti utenti. I pazienti sono soprattutto bambini autistici che si recano in masseria solo per le terapie, le quali devono proseguire  anche a casa. Tramite OMNIACARE si implementerà  la gestione dei Protocolli Terapeutici al fine di realizzare un sistema che possa supportare l’attività terapeutica a domicilio. Inoltre sarà impiegata OMNIAFARM  per  le funzionalità legate alla gestione zootecnica, ovvero il programma concilierà l’attività terapeutica con quella agronomica (protocolli terapeutici e cicli agronomici). Fornirà al gestionale della masseria indicazioni sugli interventi colturali adatti a seconda della stagionalità delle colture e delle condizioni meteo conciliandole con il protocollo terapeutico.

REHAB-DEM

REHAB-DEM

Sistema ICT integrato per l’implementazione della terapia di riabilitazione per pazienti affetti da Alzheimer e il miglioramento della qualità e dell’efficienza nella gestione della propria salute

Inizio: 01/11/2017 - Conclusione: 31/10/2020
Ente erogatore: Ministero dello Sviluppo Economico

Il progetto mira ad implementare un sistema ICT integrato e tecnologicamente avanzato che per mezzo di sensori smart e dispositivi elettronici facilmente indossabili e scarsamente invasivi permetta di far fronte alle principali sfide che si trova a fronteggiare l’utente affetto da generali disordini neurodegenerativi ed in particolare da demenza e Alzheimer, tenendo fortemente conto dei diversi livelli di declino che possono caratterizzare la patologia e con il fine ultimo di migliorare il livello di salute, benessere, qualità ed efficacia dei servizi di assistenza socio-sanitaria destinati all’assistito ed al contempo di ottimizzazione nella gestione della cura e della terapia fisico riabilitativa in maniera fortemente personalizzata, innovativa e stimolante.
A tal scopo, la proposta mira al contempo ad implementare dei percorsi terapeutici quanto più possibile personalizzati, calibrando le dosi specifiche di farmaco somministrato al paziente sulla base del suo stato di salute, rilevato per mezzo del costante monitoraggio dei suoi parametri vitali. Sulla base della valutazione degli effetti farmacologici osservati, rilevando i parametri di interesse clinico da parte del medico/terapista, sarà quindi implementata una terapia su misura, attraverso dosi esatte del farmaco da somministrare al paziente.
Allo stesso tempo, la proposta progettuale si pone quale obiettivo finale sia quello di alleviare il lavoro dei caregiver/familiari impegnati nei processi di cura quotidiana dell’assistito, in termini psico-fisici, riducendo il loro sovraccarico e permettendo loro di migliorare il flusso di comunicazione diretto con il personale medico specializzato, e di permettere a medici/terapisti di poter effettuare una diagnosi più precisa grazie al sistema di telemedicina e monitoraggio remoto e costante e dunque di poter gestire più pazienti contemporaneamente migliorando l’efficacia e l’efficienza della terapia e delle prestazioni da essi rilasciate.
Il presente progetto mira dunque come obiettivo finale alla realizzazione di un’innovativa combinazione di prodotti e servizi a differenti livelli specificatamente pensati e realizzati per affrontare le principali sfide sia degli utenti affetti da demenza e Alzehimer ed in generale da disordini neurodegenerativi che i loro caregivers e familiari e con il fine di veicolare altresì gli scopi clinico-terapeutici attraverso aspetti ludici, nel contesto di una terapia riabilitativa domestica personalizzata, dando infine vita ad una comunità in grado di raccogliere gli interessi dei principali stakeholders coinvolti nei processi di cura ed assistenza dell’utente.
soap2day